Apparire sui motori di ricerca

Quali risultati puoi raggiungere con la SEO?

Quali risultati puoi raggiungere con la SEO?

Hai sentito parlare di SEO tante volte, magari anche qui nel nostro blog, però ti continui a chiedere: funzionerà solo per i siti già famosi e con un buon traffico di partenza? i risultati saranno immediati o, al contrario, non arriveranno mai per un sito come il mio?

Bene, allora questo articolo è dedicato a te. Ti porteremo dietro le quinte del nostro lavoro e ti faremo guardare con i tuoi occhi i risultati che hanno raggiunto alcuni dei siti di cui abbiamo curato la strategia SEO.

Pronto? Partiamo!

Differenza tra strategia SEO e ottimizzazione SEO

Questa differenza è un argomento che abbiamo già trattato in modo approfondito in un altro articolo, lo trovi qui.
Facendo un breve recap, ottimizzare una pagina significa operare a livello tecnico e testuale per far sì che i motori di ricerca possano capirne facilmente il contenuto e proporlo agli utenti più interessati.

Ma questi utenti giusti quali sono? È proprio questo che dobbiamo definire prima di pensare all’ottimizzazione. A chi vogliamo rivolgerci? E in che modo?
È questa la base della strategia SEO che ci permetterà di pianificare le attività necessarie a ottenere i tuoi obiettivi di posizionamento e, di conseguenza, traffico nel lungo periodo. Solo dopo aver definito in modo chiaro questo piano d’azione possiamo passare all’ottimizzazione, quindi alla parte più “tecnica”.

Esempi reali di risultati ottenuti con la SEO

Prendiamo, ad esempio, il sito vetrina di una professionista che seguiamo ormai da diverso tempo: lo ha creato da sé e messo online ad aprile 2020 ma lo ha effettivamente terminato solo a settembre 2020, data in cui ha iniziato a produrre contenuti per il suo blog.

Ad ottobre ci ha contattati per definire insieme una strategia SEO.

Ci ha parlato del suo brand, dei servizi che offre, dei valori che la contraddistinguono e ci ha indicato gli argomenti di cui avrebbe voluto parlare nel suo blog. Così abbiamo individuato una serie di tag e categorie che avrebbero rappresentato la stella polare per i temi da trattare nei singoli blogpost.
Non basta, infatti, creare un solo articolo su uno specifico argomento per pensare di riuscire ad ottenere centinaia di visite sul proprio sito. Ma ogni macro-argomento va trasformato in una categoria che andrà, poi, ad ospitare decine di articoli in cui affrontare quell’argomento in ogni sfumatura e angolazione possibile.

Abbiamo stabilito insieme che un calendario editoriale di 4 blogpost al mese sarebbe stato il giusto compromesso tra efficacia e sostenibilità nel tempo. Sì, perché come abbiamo detto qui , è inutile pubblicare inizialmente un articolo al giorno e ritrovarsi dopo un mese stanchi e con 0 idee.

E, poi, abbiamo organizzato il nostro lavoro mensile: lei avrebbe scritto gli articoli sugli argomenti concordati e noi ci saremmo dedicati all’editing seo, ovvero li avremmo revisionati da un punto di vista stilistico e gli avremmo aggiunto tutte quelle keywords che avrebbero potuto fare la differenza nel posizionamento.

Come puoi vedere dai grafici qui sotto, il numero delle keywords posizionate nelle prime due pagine di ricerca (quindi i primi 20 link che compaiono nella serp) è aumentato già da gennaio 2021 e il trend è sempre stato in crescita.

Questo vuol dire che sempre più persone che cercano quegli argomenti online trovano il suo sito tra i primi risultati proposti da Google (e per alcuni articoli anche come primo risultato assoluto!).

Più pagine ben posizionate naturalmente vuol dire aumento degli utenti che entrano nel sito, quindi aumento del traffico organico in arrivo al sito, e, di conseguenza, acquisizione di nuovi contatti e clienti.

Esempi reali di risultati ottenuti con la SEO

Un buon posizionamento unito alla cura stilistica dei contenuti (eliminazione di refusi, aggiunta del grassetto per facilitare la leggibilità e inserimento di call to action in punti strategici e tante altre piccole attenzioni) ha aumentato non solo il traffico ma anche l’autorevolezza del sito agli occhi degli utenti. Tanto che uno degli articoli è stato trovato da una laureanda che l’ha inserito nella bibliografia della sua tesi e ha ringraziato immensamente la nostra professionista. Una bella soddisfazione, non credi? … E poi se un giorno avrà bisogno delle sue competenze sicuramente si affiderà a lei.

Cosa puoi ottenere con un singolo intervento SEO?

A differenza di una strategia SEO e, quindi, di un percorso di lunga durata, l’ottimizzazione, consente sì di riportare un sito in alto nella serp ma, cessato il suo effetto, potrebbe perdere posizioni nel ranking Google. Questo accade soprattutto se il sito non viene più aggiornato o la frequenza di pubblicazione nel blog si riduce drasticamente.

Questo è quello che è successo ad un sito in cui abbiamo fatto un intervento di restyling e SEO mirato su alcune pagine a marzo 2021.

Cosa puoi ottenere con un singolo intervento SEO?

Immagina come sarebbe potuto essere il traffico se si fosse applicata una strategia SEO duratura e un piano editoriale continuativo e focalizzato su informazioni utili per i clienti durante tutto il corso dell’anno.

I risultati ottenuti dopo un audit SEO

Un’altra situazione che spesso si può verificare all’interno di un sito è quella di accumulare nel tempo una gran quantità di errori che ignoriamo all’ interno delle pagine. Questi errori possono essere dovuti a qualche disattenzione quando si aggiornano o eliminano contenuti vecchi ma anche quando sono presenti link da o verso pagine altrui che non esistono più.

Si tratta di errori che non saltano subito all’occhio dell’utente ma purtroppo a quello di Google sì e, come sua abitudine, andrà a penalizzare il sito nel posizionamento.

Per questo consigliamo spesso, e in generale lo consigliamo ad ogni nostro nuovo cliente che abbia già un sito, un audit del sito e della SEO.

Anche questa volta vogliamo presentarti un caso reale, l’esperienza diretta di un nostro cliente.

Come puoi vedere nel grafico seguente, si tratta di un sito con un buon numero di visite mensili che, però, si sono drasticamente ridotte dalla fine di ottobre 2021. Preoccupata, alla fine di novembre, questa persona ci ha contattati per individuare la causa di questa perdita di traffico.

Dalla nostra analisi abbiamo capito che il sito aveva perso performance a causa di varie problematiche tecniche, in particolar modo un notevole numero di link rotti verso contenuti di siti esterni non più esistenti.

Gli abbiamo, così, indicato in un report tutti gli errori presenti e, come ci dicono i dati qui nel grafico, una volta compiute le azioni di riparazione indicate, il sito ha ricominciato ad avere lo stesso traffico che aveva in precedenza e anche con più consistenza (ovvero con un maggior numero di picchi della stessa altezza mentre prima i picchi erano meno frequenti e più distanti).

I risultati ottenuti dopo un audit SEO

Come abbiamo potuto mostrarti in questo articolo, il lavoro e la cura costanti nel tempo ripagano sempre. Insomma la seo è come una palestra, non basta andarci due volte per ottenere i risultati desiderati però con costanza puoi ottenere grandi risultati. Ma il bello è che, a differenza della ginnastica, qui il lavoro possiamo farlo noi per te! Ti basta scriverci! Molto meglio, non trovi?!

Autori

  • Aiuto piccoli brand ambiziosi a costruire e gestire uno studio digitale in cui far crescere il proprio business e accogliere con soddisfazione nuovi clienti. In pratica, mi prendo cura dei siti web in ogni aspetto, dalla costruzione al posizionamento su Google, dalla revisione dei contenuti all'integrazione dei migliori tools per realizzare le proprie strategie di marketing. A guidarmi nel mio lavoro tanta determinazione, il desiderio di imparare ogni giorno qualcosa di nuovo e una buona dose di multipotenzialità che mi fa passare con disinvoltura dal codice per il webdesign alle parole per lo storytelling. Quando spengo il mio ultrabook, amo fare decluttering, leggere, sorseggiare tisane calde in giardino e viaggiare in compagnia della mia inseparabile Nikon.

Taggato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.